Esaurito

‘Tignanello’ – Antinori 2017

130,00 

Il “Tignanello” di Antinori è un grande vino toscano, uno dei rossi italiani più famosi in assoluto. Una pietra miliare del mondo enologico italiano che anno dopo anno continua a stupire gli appassionati di tutto il mondo. Viene prodotto con una selezione di uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc

Abbinamenti

Carne rossa, Formaggi stagionati, Selvaggina

Annata

2017

Denominazione

Toscana IGT

Formato

0,75L

Gradazione

14%

Nazione

Italia

Produttore

Antinori

Regione

Toscana

Tipologia

Vino Rosso

Vitigni

Cabernet Franc 5%, Cabernet Sauvignon 15%, Sangiovese 80%

Esaurito

Categorie: , Tag: , , , ,
Descrizione

Descrizione

Il “Tignanello” è uno dei grandi vini rossi dei Marchesi Antinori, nato negli anni ’70 dopo un lungo percorso di sperimentazione vitivinicola. Il “Tignanello” è stato il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino “moderno” assemblato con varietà non locali e tra i primi rossi nel Chianti a non comprendere nel suo assemblaggio uve bianche. Precursore dei grandi rossi toscani, i “Supertuscan”, nati dal matrimonio tra vitigni autoctoni e internazionali, il “Tignanello” è uno di quei grandi vini che ha fatto la storia dell’enologia italiana, diventando leggenda.

Il Rosso “Tignanello” nasce dai rinomati vigneti della Tenuta, dove si trova la villa padronale cinquecentesca, nel cuore del Chianti Classico, esattamente tra i piccoli borghi di Montefiridolfi e Santa Maria a Macerata, a 30 chilometri a sud di Firenze. Viene prodotto prevalentemente da uve Sangiovese con una piccola parte di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Le uve sono raccolte e selezionate tra metà settembre e metà ottobre, in base all’annata e al vitigno. La fermentazione avviene a temperatura controllata in serbatoi troncoconici, con una grande attenzione delle macerazioni per il mantenimento dei profumi, per l’estrazione del colore e per la gestione della dolcezza ed eleganza dei tannini. Dopo la svinatura si effettua la fermentazione malolattica in barrique. Il vino affina successivamente in botti di rovere francese e ungherese per un periodo di tempo di circa 14-16 mesi. I diversi lotti, vinificati separatamente in base alla varietà vengono poi assemblati per creare il blend finale. Il vino conclude l’affinamento in bottiglie, dove rimane per ulteriori 12 mesi prima di essere presentato sul mercato.

Il “Tignanello” Antinori è un tripudio di sensazioni e il suo incantevole ed intenso rosso rubino lo presenta imperante e protagonista. Al naso sorprende per la grande complessità che è in grado di donare: note fruttate di melograno e fragola si fondono con pesche sciroppate ed albicocche, il tutto incorniciato da vaniglia, cioccolato fondente e un pizzico di noce moscata. Assaggio non da meno, si mostra aristocratico ed avvolgente, caratterizzato da tannini vellutati ma vibranti che si affiancano a sapidità e freschezza. Un vino già dal mirabile equilibrio, conferma il suo potenziale anche nella lunga persistenza, infinita, di cacao amaro e caffè tostato. Il “Tignanello” è portavoce della modernità enologica toscana, prodotto unicamente nelle annate migliori e capace di fondare la propria fama su una grande longevità per le grandi degustazioni di domani.